Coniglio (?) alla cacciatora



Oggi prepariamo un classico della cucina toscana, per cui io impazzisco (non me ne vogliano i miei amici amanti dei conigli), soprattutto perché questa cottura permette alla carne del coniglio di restare morbida e di non seccarsi. 

Vediamo gli ingredienti:
1 coniglio (di solito io me lo faccio tagliare a pezzi dal macellaio e sì vi assicuro che è coniglio e non gatto, anche se qui a Vicenza ci si può sbagliare, o almeno così dicono)
500 gr di pomodori
200 ml di vino bianco
2 spicchi d'aglio
rosmarino q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
olio evo

In una casseruola, con un filo di olio, mettete l'aglio e il rosmarino. Una volta che l'aglio sarà imbiondito, toglietelo ed aggiungete il coniglio e fatelo rosolare. Versate il vino bianco e lasciatelo evaporare.
nel frattempo lessate qualche minuto i pomodori in abbondante acqua salata. Scolateli e privateli di buccia e semi, ed aggiungete la polpa al coniglio, all'incirca a metà cottura di quest'ultimo, quindi dopo 45 minuti. Se vi piacciono, aggiungete, come da tradizione, anche il fegato e la coratella, che vi sarete fatti mettere da parte dal macellaio. Terminate la cottura e servitelo ben caldo. 
Volendo potete aggiungere anche delle olive nere insieme ai pomodori per dargli un sapore in più.
Bon appétit!

Commenti

Post più popolari