Venetissimi Risi e Bisi

Al Doge di Venezia veniva servito a Palazzo Ducale ogni 25 Aprile per festeggiare San Marco, il patrono della città. Nella tradizione Veneta, in particolare di Vicenza e Venezia, è quindi considerato un piatto regale e per veri intenditori.
Nella mia amata Vicenza si prepara con il riso di Grumolo delle Abbadesse, che è un tipo del classico vialone nano, e con i piselli di Lumignano. Ci sono molte varianti, a seconda della zona del Veneto nel quale viene preparato, oggi vi propongo la mia ricetta.

Ingredienti per 4 persone
300 gr di riso vialone nano di Grumolo delle Abbadesse
1 kg di piselli di Lumignano non sgranati
1 l di brodo vegetale
50 g di pancetta
1/2 cipolla
50 g di burro
olio evo
parmigiano reggiano grattugiato

Sgraniamo i piselli tenendo da parte una manciata di baccelli teneri, che faremo sbollentare in acqua salata per circa 30 minuti.
Intanto, portiamo ad ebollizione il brodo.
Tritiamo la pancetta; mondiamo e tritiamo la cipolla. In una casseruola facciamo soffriggere la cipolla e la pancetta con un filo di olio evo e metà del burro. Quando la cipolla sarà dorata e la pancetta trasparente, uniremo i piselli. Sfumiamo il tutto con un mestolo di brodo bollente, copriamo e facciamo cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti.
Nel frattempo frulliamo i baccelli che prima avremo sbollentato con circa una tazza della loro acqua di cottura. Filtriamo il passato ed uniamolo al brodo in ebollizione. Aggiungiamo il riso ai piselli, che stanno cuocendo nella casseruola, ed irroriamoli con un mestolo di brodo ogni qualvolta si asciughi l'acqua, continuando a mescolare.
Al termine della cottura, mantechiamo con il burro restante e il parmigiano, quindi serviamo ancora caldo.
Davvero molto buono!

Commenti

Post più popolari