Purè, il re dei contorni

Mi sono accorta che ho dedicato molto poco spazio ai contorni. 
È quindi necessario porvi immediato rimedio.
Da dove cominciare se non dal re dei contorni: il purè.
Ecco la mia ricetta.

Ingredienti
500 gr di patate 
100 ml di latte (scusate, ma devo aggiungere un bel circa, perché io vado ad occhio)
50 gr di burro
noce moscata q.b.
sale q.b.
(se volete potete aggiungere anche 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato)

In una pentola d'acqua calda e salata, mettete a lessare le patate. 
C'è chi le mette intere, chi sbucciate, chi addirittura sbucciate e tagliate a pezzi. Io le metto tutte intere e le sbuccio una volta cotte. La patata è cotta quando, pungendola con una forchetta, questa riesce ad entrarvi senza fatica. Quindi, una volta pronte, scolatele e sbucciatele ancora calde. Se avete uno schiacciapatate a leva potete addirittura evitare di togliere la buccia, perché questa resta all'interno dell'attrezzo e ne fuoriesce solo la polpa.
Mettete le patate schiaccate in una pentola antiaderente con il burro a temperatura ambiente e cominciate ad aggiungere il latte tiepido a filo, continuando a mescolare. Se la consistenza non vi soddisfa, potete aggiungere un altro po' di latte, facendo attenzione che non diventi liquido.
Una volta terminata questa operazione, spolverizzate con la noce moscata e salate a piacere.
Per dare un gusto in più al vostro purè, potete aggiungere un po' di parmigiano reggiano.
Servite ancora caldo.

Commenti

Post più popolari