Le Patate in Tecia


Non si può vivere a Trieste e non aver mangiato le patate in tecia come contorno dei cevapcici. Non è proprio la cena leggera per antonomasia, ma questi primi freddi me ne hanno fatto venire una voglia matta. Tra l'altro si tratta di un piatto molto semplice da realizzare, il cui risultato è davvero appagante.
Ne esistono varie versioni, più o meno condite: chi vi aggiunge la pancetta a cubetti e rosolata o gli straccetti di prosciutto cotto, chi le sfuma con un po' di brodo o di vino bianco.
Quella che vi propongo è la mia versione, dettata principalmente dagli ingredienti che erano nel mio frigorifero.

Ingredienti:
800 gr di patate
mezza cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
olio extravergine d'oliva q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Laviamo e lessiamo le patate con ancora la buccia in abbondante acqua calda salata. Dopo circa 25 minuti sentiamo la cottura delle stesse con le punte di una forchetta: se le patate sono morbide, togliamole dall'acqua e lasciamole intiepidire. Priviamole della buccia e tagliamole a pezzi grossolani.
Laviamo e tritiamo le nostre verdure per il soffritto: la mezza cipolla, il sedano e la carota. La ricetta originale vorrebbe una cipolla intera, ma non disponendone ho arricchito il mio soffritto con carota e sedano. Mettiamo un filo d'olio in una padella antiaderente, aggiungiamo il nostro trito e lasciamolo saltare.
Quando sarà pronto, aggiungiamo le patate lessate e schiacciamole con i rebbi di una forchetta, saliamo e pepiamo e rimestiamo il tutto con un cucchiaio in legno.
Lasciamo che si formi una leggera crosticina sul fondo e giriamo e continuiamo così fino a quando le briciole della crosta si saranno distribuite uniformemente sulle patate.
Accompagniamo le nostre patate con un po' di cevapcici e la cena è servita.

Commenti

Post più popolari