Orata al limone al forno

Sono oramai due mesi che ho assunto un regime alimentare più "sano". Uso le virgolette perché non è corretto dire che prima mangiavo insano ed ora no, ma, seguita da un nutrizionista, sto scoprendo una cucina meno grassa, in linea con il mio fabbisogno e con il mio metabolismo. Ho potuto riscontrare un miglioramento fisico a trecentosessanta gradi, perché, oltre alla evidente diminuzione di peso, ho assunto una postura migliore, io ho la tendenza a stare molto curva, sono meno stanca, mi alzo addirittura un'ora prima per andare a camminare con Mojito, il mio cagnolone, ho meno emicranie, di cui soffro da sempre, sono meno irritata. Insomma ne ho davvero tratto giovamento. A questo si è aggiunto un ventaglio di ricette nuove, che vedono spesso protagonista il pesce, che preferivo mangiare al ristorante che cucinare a casa. 
Se volete approcciarvi ad un altro stile alimentare, il mio consiglio è di rivolgervi a dei professionisti, nutrizionisti, dietologi, medici, che potranno aiutarvi, monitorando la vostra salute senza rischi.
Detto questo, cuciniamo!

Ingredienti per due persone:
2 orate 
1 limone da agricoltura biologica
Timo
Rosmarino
2 cucch. di olio evo
Sale
Pepe

Sciacquiamo le nostre orate, già pulite e squamate dal nostro pescivendolo di fiducia. 
Laviamo il timo, il rosmarino e il nostro limone. Tagliamo quest'ultimo a fettine sottili. 
Mettiamo in un tegame ricoperto di carta forno il pesce, riempiamo la pancia con un paio di fettine di limone, i profumi, il sale, una grattata di pepe, sul dorso adagiamo due o tre fettine di limone e aggiungiamo un cucchiaio d'olio su ogni orata. 
Se il pesce è molto gustoso, vi confesso che io non uso l'olio. 
Inforniamo a 200°C per circa 20-25 minuti, in base alla potenza del nostro forno e alla dimensione delle orate.
Deliziose!

Commenti

Post più popolari