Al Ristorante ci vuole Passione


Come ben sapete è qualche anno che collaboro con Riccardo Penzo per la stesura della guida gastronomica RistorantiChe Passione.
Quest’anno la nuova edizione si arricchisce di 18 nuovi ristoranti, a dimostrazione che ancora oggi ci sono la voglia e la passione di creare novità da Brescia a Trieste passando per il Veneto. 
Molte le novità che coinvolgono il mondo Che Passione, tra cui l’annuncio della apertura di una scuola dell’Alta Scuola Ambasciatori di sala. Il desiderio del ricercatore e docente Matteo Rizzato,  di Silvia Baratta, titolare dell’agenzia di comunicazione Gheusis, e dello stesso Riccardo Penzo, è quello di promuovere un percorso per formare il personale che ogni giorno accogliere il cliente, riconoscendone le emozioni e comunicando al meglio con la cucina, perché la ristorazione non è fatta solo di cuochi. 
Da quest’anno, inoltre, la guida Ristoranti Che Passione gode del prestigioso patrocinio della Regione Veneto. Durante la serata di presentazione della guida sono stati consegnati dei prestigiosi riconoscimenti: Miglior Locale è stata giudicata la trattoria Molin Vecio di Caldogno (Vicenza), il San Marco di Arcole (Verona) ha ottenuto il premio per il Miglior Servizio. Miglior Ambiente all’Antico CaffèSan Marco di Trieste, mentre per il Miglior Rapporto Qualità-Prezzo è stata premiata l’Osteria Rive di Cartigliano (Vicenza). Il locale più votato in assoluto dai clienti è stato il ristorante Ai Canonici di Barbarano Vicentino. Premiati anche La Posa degli Agri di Polverara e il ristorante El Coq di Vicenza e Le Vescovane di Longare (Vicenza). Fra gli chef premiati, Silvia Moro (Aldo Moro, Montagnana), Alessandro Bortoli (Osteria Terraglio, Bassano), Davide Di Rocco (Fuel, Padova). Per i sommelier, riconoscimento a Ottavio Venditto, (La Tavernetta, Venezia Lido). Infine, una menzione speciale è andata a Nicola Canal, meglio conosciuto come Canal Il Canal, che è stato insignito del premio Miglior Comunicazione Che Passione.

Commenti

Post più popolari