Fusilli alla crema di Asiago, speck e cacao amaro

Prodotto dal 1500 nel territorio dell'Altopiano di Asiago, il formaggio Asiago rientra a pieno titolo tra le eccellenze della mia regione.
A protezione di questo prodotto straordinario, dal 1979, c'è il Consorzio di Tutela del Formaggio Asiago, che garantisce la Denominazione di Origine Protetta (DOP) al solo formaggio prodotto con latte vaccino degli allevamenti ubicati all'interno della zona che va dai prati irrigui della pianura padana agli alpeggi dell'Altopiano di Asiago e del Trentino.
Un vera prelibatezza, che sulla mia tavola non può mai mancare.
Principe della ricetta di oggi, l'Asiago stagionato è un formaggio a pasta compatta, ma morbida nella struttura. All'olfatto richiama i profumi della pasta di pane, delle mandorle e delle nocciole. Ha un gusto saporito, dalla personalità decisa, le cui note aromatiche possono essere colte masticandolo lentamente. L'abbinamento che ho creato ne esalta il gusto ricco e inconfondibile.
Un ricetta diversa dal solito, che vi suggerisco di provare, l'accostamento del cacao amaro con il formaggio stupisce e delizia.
Quindi, perché non condire la pasta con Crema di Asiago stagionato, speck e una spolverata di cacao amaro?
Realizziamo questa ricetta tagliando a pezzettini molto piccoli 150 g di Asiago stagionato, che faremo sciogliere in un tegame con mezzo bicchiere di latte e 100 ml di panna da cucina. In una padella antiaderente facciamo saltare 160 g di speck che avremo tagliato a listarelle. Nel frattempo facciamo cuocere la pasta. Io ho scelto i fusilli, ma se preferiste la pasta lunga gli spaghetti fanno al caso vostro. Dopo aver scolato quest'ultima a cottura ultimata, facciamola saltare nel tegame della salsa all'Asiago con lo speck e un filo di olio. Serviamola con una spolverata di cacao amaro.
Vi conquisterà!

Commenti

Post più popolari