Gnocchi con la fioreta: una ricetta delle valli vicentine.


Gli gnocchi con la fioreta sono una ricetta della tradizione veneta fatti con la ricotta fioreta delle valli vicentine, in particolare di Recoaro Terme. 

Si tratta di una sorta di  ricotta semiliquida, ottenuta non scolando completamente il siero, solitamente considerata come un prodotto di scarto, ma che da noi vale come l’oro.

Nel 2007 l’Amministrazione comunale di Recoaro Terme ha adottato un preciso Disciplinare per la realizzazione di questo piatto facendolo diventare un piatto a Denominazione Comunale (De.Co.).

All' inizio del ‘900 i pastori in alpeggio utilizzavano la fioretta impastandola con farina bianca per preparare gli gnocchi e la pastella così ottenuta veniva versata a cucchiaiate nell’acqua bollente per poi riapparire in  superficie sotto forma di morbissimi gnocchi. Come da tradizione si usa il burro di malga per condire il piatto, insieme a qualche foglia di salvia e una grattata di formaggio di malga. 

Ecco la ricetta! 

Ingredienti

Per gli gnocchi:

500 ml di fioretta 

300 g farina 00

Sale

Per il condimento:

burro di malga

foglie di salvia

Formaggio di malga stagionato  

Uniamo la fioretta con la farina  in una terrina capiente, aggiungiamo il sale e amalgamiamo fino ad ottenere una pastella corposa, compatta liscia e appiccicosa.

In una casseruola sciogliamo una generosa dose di burro con delle foglie di salvia fino a quando non diventa color nocciola.

In una pentola portiamo ad ebollizione abbondante acqua salata e, aiutandoci con due cucchiaini, formiamo delle piccole quenelle di impasto di ricotta e tuffiamole nell’acqua bollente.

Appena gli gnocchi riemergono, scoliamoli con una schiumarola e mettiamoli nella casseruola con il burro e facciamoli saltare con delicatezza. 

Impiattiamo con una generosa grattata di formaggio di malga. 

Commenti

Post più popolari